Prezzo FISSO o prezzo INDICIZZATO al PUN: quale conviene?

ENERGIA PULITA: per Renzi un NO Grazie…!
31 Luglio 2014
AUSTERITY o Think GREEN: ISTAT registra cambio …
4 Agosto 2014
Mostra tutto

Prezzo FISSO o prezzo INDICIZZATO al PUN: quale conviene?

Risparmio sui costi energia elettrica con il PUN.


Contro ogni teoria e previsione dei più esperti, anche luglio si è concluso con un OTTIMO risultato per il prezzo dell’energia elettrica PUN (Prezzo Unico Nazionale) generato dalle contrattazioni sul mercato elettrico www.mercatoelettrico.org.

Se solo potessimo disporre della macchina del tempo, molti utenti medio-grandi consumatori di energia elettrica sarebbero disponibili a salire a bordo e pagare un prezzo anche alto, per poter riconsiderare la loro scelta imposta a Prezzo FISSO con quella a Prezzo INDICIZZATO  al PUN (Prezzo Unico Nazionale) che gli avrebbe fatto risparmiare cifre importanti nell’ordine di più del 10%.

Grafico su andamento PUN ultimi 12 mesi.

Grafico su andamento PUN ultimi 12 mesi.

Dopo l’ennesimo FLOP nelle previsioni che ha fatto generare maggiori costi di fornitura di energia alle aziende rispetto a prezzi di mercato all’ingrosso fortemente più bassi, ci viene naturale una domanda:

  • Ma che TIPO di consulenza è questa…?
  • Che notizie avevano dal mercato elettrico per decidere per questa scelta…?
  • Come mai un ERRORE ancora per il secondo anno consecutivo…?

Se si trattasse di casi sporadici e di poco conto, beh non ci soffermeremo tantissimo a parlarne, ma invece si tratta di una costante rilevata e per di più su clienti molto energivori, il che la dice lunga.

Non vorremmo stare nei panni di questi cosiddetti “Energy Manager” qualora le aziende stessero per mandarli le disdette e recesso ai mandati di consulenza, però è necessario rifletterci.

Una cosa possiamo asserire con CERTEZZA e possiamo GARANTIRE documenti alla mano è che i dati previsionali 2014 erano a fine 2013 molto veritieri e tenevano conto di informazioni reali inerente il settore e il sistema elettrico tali da indicare quella del Prezzo INDICIZZATO al PUN l’unica strada favorevole per i consumatori.

Fermo restando che abbiamo condiviso, quando era necessario, anche noi la strada dei Prezzi FISSI perché Garantiva il cliente consumatore da oscillazioni forti impreviste, dalla fine del 2012 in seguito alla installazioni di Mega Impianti Fotovoltaici ed Eolici, all’entrata in funzione di centrali di ultimissima generazione combinate a gas naturale, la maggiore offerta di energia sul mercato ha favorito sempre prezzi più bassi.

Per la restante parte del 2014 e per il 2015, lo scenario non dovrebbe essere peggiore e se consideriamo gli obiettivi di allineamento che l’Italia deve attuare per avvicinarsi alla media Europea del costo del kwh, possiamo dirvi che il PUN (Prezzo Unico Nazionale) rimane un parametro da seguire e da guardare con attenzione onde ottenere risparmi ulteriori che fanno bene alle economie delle aziende e delle attività economiche in generale in questo momento di ancora maggiore crisi economica.

Quindi se state pensando di cambiare fornitore di energia elettrica adesso o nei prossimi mesi, vi diamo un suggerimento:

” fatevi seguire da Consulenti bene informati e che vi possano offrire più che servizi SPOT (intendiamo la firma di contratti una volta l’anno), servizi ad HOC e che possano generarvi risparmi e minori costi energetici nel tempo.”

Quindi alla domanda “Prezzo FISSO o prezzo INDICIZZATO al PUN: quale conviene…?” 

… la risposta è:

…. CONTATTATECI e Vi spiegheremo qualcos’altro per risparmiare ancora di più…!

[contact-form-7 404 "Not Found"]


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *