Mobilità Sostenibile

VEICOLI ELETTRICI & STRUMENTI DI RICARICA

La Mobilità Elettrica per le AZIENDE del Futuro: Investimento ampiamente RIPAGATO!

Cos'è un AUTO ELETTRICA


Molti potrebbero pensare a dei "Giocattoli Giganti" per gli adulti, ma in realtà le Auto Elettriche o Veicoli a Motore Elettrico in generale, sono tutt'altro che dei giocattoli; un concentrato di "Tecnologia" e "Innovazione" tanto da poter azzardare il termine usato da Elon Musk CEO Tesla Motors di "Device" su 4 ruote.

Ma vediamo di dare un significato a questi veicoli straordinari che vedremo o vediamo già nelle nostre città mentre si fanno strada nella piena "Silenziosità", "Salubrità" e rispetto dell'Ambiente:

L'Auto Elettrica è un automobile spinto da un motore elettrico montato direttamente sull'asse, che utilizza come fonte di energia primaria l'energia chimica conservata e accumulata in un serbatoio chiamato in generale "Batteria Ricaricabile" e che è chiamata a fornire energia elettrica al motore al momento in cui viene fatta richiesta tramite i comandi sul posto di guida.

Per molti l'Auto Elettrica sembra una scoperta recente ma in realtà i primi prototipi di veicoli a spinta elettrica risalgono alla prima metà dell'Ottocento ed il suo sviluppo è stato sovrastato da quello dell'Auto Endotermica o a Motore a Scoppio la cui energia primaria è costituita da derivati del petrolio o dal gas naturale.

La cosa certa, nonostante la predominanza dei Veicoli Endotermici, è che i Veicoli Elettrici hanno complessivamente una maggiore efficienza energetica: un Motore a Benzina [read more], dati alla mano ha una efficienza energetica intorno al 30%; un Diesel [read more] circa il 40%; quella di un Motore Elettrico a induzione in corrente alternata ha una Efficienza Energetica vicina al 90% dovuto soprattutto alla mancanza di attriti interni.

Un giusto paragone però deve essere fatto considerando che la Energia Elettrica che muove i Motori Elettrici è una cosiddetta "energia secondaria" in quanto ottenuta mediante la combustione di fonti di energia primaria come lo sono le fonti fossili (Es.: Petrolio, Carbone, Gas, ecc). I veicoli elettrici, allo stato delle attuali tecnologie, hanno una autonomia variabile tra i 150 km e i 250 km e non utilizzano direttamente combustibili fossili ma addirittura per il loro funzionamento possono utilizzare energia elettrica generata da fonti alternative (Vedi fotovoltaico ed eolico) riducendo così l'inquinamento derivante dalla combustione e produzioni di fumi nocivi che invece avviene con i motori a scoppio.

Come unico svantaggio, ma sarebbe meglio dire, l'unico ritardo nell'attuale tecnologia è rappresentato nella limitata autonomia di percorrenza con una carica e i tempi più o meno lunghi di ricarica delle batterie: tali svantaggi sono all'attenzione delle case automobilistiche mondiali che stanno giorno dopo giorno facendo passi in avanti e oggi la TESLA MOTORS costruisce auto 100% elettriche in grado di percorrere con una carica più di 500 km.

Di seguito un Video di presentazione (Ing) della Tesla Model 3 in arrivo ...

Proseguendo la conoscenza di queste eccezionali veicoli dal cuore GREEN, ci cono 3 aspetti critici ed importanti da considerare nella scelta di un auto elettrica:

1) La potenza kw delle Batterie Ricaricabili ...

2) La Durata delle Batterie ( cicli di ricarica) ...

3) La Ricarica delle Batterie (tempo max) ...

1. BATTERIE RICARICABILI:


Un elemento IMPORTANTE in un Auto 100% Elettrica è costituito dal pacco Batterie Ricaricabili: vengono utilizzate diversi tipi come la pila zinco-aria [read more], le litio-ione [read more], le li.ion polimero [read more], ecc..

Lo sviluppo di nuove tecnologie per le batterie ricaricabili è stato pilotato dalla forte crescita della domanda di computer portatili, telefoni cellulari e accessori portatili: gli utilizzatori, con la esigenza di schermi più larghi e più luminosi e di batterie con maggiore durata, hanno fatto decollare gli investimenti in ricerca ed innovazione aumentando lo sviluppo nel settore degli "storage" o delle batterie. Il mercato dei BEV (Battery electric vehicle) ha fortemente sfruttato i progressi di questo settore e da questo momento in poi quest'ultimo contribuirà allo sviluppo e alla ricerca di nuove tecnologie sulle Batterie Ricaricabili.

2. DURATA DELLE BATTERIE:


Le Batterie Ricaricabili BEV sono composte da diversi raggruppamenti di batterie minori, di varia tensione e capacità, a seconda della potenza necessaria per fornire l'energia richiesta dal motore elettrico. Questa dipende dalle caratteristiche del veicolo e dalle prestazioni che lo stesso deve raggiungere.

La durata delle Batterie Ricaricabili deve necessariamente essere considerata nel calcolo di convenienza dell'investimento in un veicolo elettrico in quanto sono destinate a consumarsi e dovranno essere sostituite. La vita delle Batterie Ricaricabili dipende da numerosi fattori (temperature di esercizio, modalità di ricarica, qualità dei materiali, ecc) ma negli ultimi 10 anni la ricerca e l'innovazione hanno progettato Batterie che hanno una durata maggiore della vita stessa del veicolo elettrico.

Nell'utilizzo quotidiano su strade di città e campagna, la Toyota RAV4 EV con pacco Batterie NiMH [read more], hanno registrato percorrenze oltre i 160.000 km con scarso deterioramento della capacità di ricarica e della tensione fornita nel percorso sotto osservazione.

E' prevedibile che in un mercato in forte crescita, come quello delle Auto 100% Elettriche partito solo da 1 anno circa, ci sarà uno sviluppo esponenziale della qualità e durata delle Batterie BEV a tutto vantaggio dei consumatori che potranno scegliere di muoversi nel pieno rispetto della salubrità sociale e dell'ambiente in generale.

3. RICARICA DELLE BATTERIE:


Essendo le Batterie il serbatoio unico e principale dell'auto elettrica, queste devono essere ricaricate periodicamente e generalmente per tale operazione viene utilizzata la rete elettrica: in questo caso l'energia necessaria alla ricarica delle batterie proviene da svariate risorse come il carbone, olio combustibile, gas naturale, energia idroelettrica, energia nucleare (in Italia dismesse) o come sarebbe auspicabile da fonti di energia rinnovabili o Total Green.

Le batterie BEV possono essere ricaricate in diversi modi (presa domestica o colonnine ricarica) e mentre si guida attraverso il freno rigenerativo o da moduli fotovoltaici posizionati sul tetto dello stesso veicolo elettrico.

I tempi di ricarica sono anch'esse molto diverse e dipende sia dalla potenza della rete elettrica, sia dalla tipologia di batteria utilizzata che dalla capacità del pacco batteria: i tempi di ricarica possono variare da circa 1 ora fino ad arrivare a 6-7 ore.

Con l'auto elettrica CAMBIA la filosofia di muoversi e di spostarsi da un luogo ad un altro; mentre per alcuni utilizzatori una ricarica rapida è, non soltanto IMPORTANTE ma necessaria, per la maggioranza rimanente questa modalità rapida non serve in quanto durante la giornata dispongono di abbastanza tempo, dalle 6 alle 8 ore, per poter ricaricare la propria auto elettrica ( Es: di giorno nel parcheggio del luogo di lavoro, a casa di notte, in vacanza per molto tempo, ecc.).

Uno dei modi più sicuri e che si sta via via diffondendo è la ricarica attraverso apposite Colonnine di Ricarica delle Auto Elettriche. L'alimentazione di corrente verso il veicolo elettrico dalla colonnina di ricarica può avvenire in 2 modi:

a) Per via Conduttiva attraverso l'utilizzo di un trasformatore o raddrizzatore attaccato ad una normale presa di corrente elettrica che procede a fornire l'energia necessaria alle batterie ...

b) Per via Induttiva [read more] utilizzando un avvolgimento primario adeguatamente protetto e che si inserisce direttamente nell'alloggio del veicolo elettrico e dove si accoppia con l'avvolgimento secondario. Tale tipologia di ricarica elimina il rischio folgorazione [read more] in quanto l'utente non viene a contatto con parti sotto tensione.

Alcuni dispositivi delle colonnine di ricarica delle auto elettriche funzionano a "Impulsi" ad alta frequenza permettendo la trasmissione di enormi quantità di energia elettrica in pochi istanti, riducendo così i tempi di ricarica durante la sosta.

VEICOLI ELETTRICI & VEICOLI COMBUSTIONE INTERNA

Valutati questi aspetti critici nella scelta del veicolo elettrico, rimane verificarne la convenienza economica rispetto ad un veicolo a motore endotermico.

Nell'immaginario comune un veicolo elettrico, inteso come uno scooter, una moto o una city car è considerato un oggetto molto costoso e non alla portata di tutti: da un certo punto di vista è assolutamente vero prevalentemente dovuto al costo delle batterie, ma nel calcolo complessivo della convenienza o meno rispetto ad un auto endotermica vanno considerate altre voci di costo di esercizio oltre al solo costo del carburante.

Gli elementi economici di agevolazione per chi decide di acquistare un auto elettrica sono in generale i seguenti:

- Esenzione della tassa di proprietà o cosiddetto del Bollo Auto, per i primi 5 anni di vita del veicolo ...

- Esenzione, ove previsto dalle ordinanze comunali della viabilità, del pagamento del parcheggio "strisce blu" ...

- Posteggio dell'auto in aree riservate e privilegiate ove provviste di Colonnine di Ricarica ...

- Riduzione del 50% sulla RCA con i maggiori marchi assicurativi italiani ...

- Risparmio del carburante, soprattutto se Benzina o Diesel ...

- Accesso privilegiato nelle ZTL (Zona Traffico Limitato) e senza oneri per le autorizzazioni ...

- Riduzione sostanziale dei costi di manutenzione Ordinaria e Straordinaria ..
.

Da una ricerca svolta dalla "Shrink That Footprint", attraverso una serie di grafici mette in evidenza la forbice che c'è tra l'auto 100% elettrica e quella tradizionale motore a scoppio. Lo stesso ente americano precisa come questo mercato in forte sviluppo su talune nazioni come la stessa USA, Canada, Francia, Germania, Olanda e Norvegia, non sta avendo la stessa attenzione negli altri paesi ad economia avanzata, compresa la stessa Italia anche se qualcosa dal 2015 sta cambiando.

L'indagine svolta ha riguardato il confronto con auto 100% elettriche ed endotermiche che hanno percorso una distanza di 16.000 km come media tra una serie di nazioni presi a campione.

Altro punto fermo per svolgere il confronto, è stato individuare una media del costo della Benzina e dell'energia elettrica nei paesi campioni ed una media dei consumi di benzina e elettrici rilevati dall'EPA -Environmental Protection Agency degli USA.

Lo studio ha anche rappresentato le prestazioni di un veicolo ibrido e i dati sono sorprendenti come si evince dai seguenti grafici indicatori ...

La ricerca condotta sui dati del 2012 sono tali da come si leggono e variano tra paese e paese laddove la differenza la fa da padrone, quasi nulla o in misura preponderante, per il costo diverso di entrambi i carburanti (benzina e kwh).

Iniziare a viaggiare su un auto elettrica non deve essere visto solo sulla convenienza economica di acquisto e gestione del veicolo, bensì su una nuova filosofia di muoversi TOTAL GREEN nella massima "Silenziosità", "Salubrità" e "Green".

Siamo chiamati tutti, in quanto utenti, a dare il nostro contributo per quello che Elon Musk - Ceo TESLA MOTORS ha come Mission...

"Accellerare la transizione globale alla mobilità sostenibile"

Converti la TUA Flotta Aziendale

CHIEDI UNA OFFERTA EV